News

Un'idea di CSM

Un idea di CSM bologna small 

Continua il percorso di Unicost Emilia Romagna verso le elezioni del CSM che si terranno nel 2018.

In allegato, la locandina dell'evento organizzato per la data di lunedì 11 dicembre 2017 ore 16.00 dal titolo "Un'idea di CSM", che si terrà a Bologna, Palazzo di Giustizia di Via Farini 1, Sala delle Colonne.

Continua...

08 novembre 2017

Intervento di Francesco Cananzi in plenum per la proposta PNA di Federico Cafiero

Signor Presidente, 

< Io credo che il Procuratore Nazionale Antimafia abbia il compito di rendere effettivo il coordi namento delle indagini, 

(…) la PNA … è servente, ..deve costituire un supporto e un sostegno per l'attività investigativa in contrasto alla cri minalità organizzata ….

in realtà quello che conta, nelle funzioni del Procuratore Nazionale Antimafia … è questocompito di impulso, di promozione del collegamento e del coordinamento investigativo.In altri termini un coordi namento che viene visto in positivo….  

Il flusso delle informazioni deve essere sistematico e basato sull'informatica; si creerà d'intesa fra tutte le Procure distrettuali un sistema che sia tale da assicurare da un lato una sufficiente circolarità delle notizie  e dall'altro di assicurare la tutela della riservatezza in determinati casi. 

Mi sembra poi estremamente importante, poiché siamo alla vigilia dell'ingresso dell'Italia nell'Europa, un gruppo di lavoro, composto di magistrati e non di funzionari amministrativi,che si occupi di rapporti internazionali e che costituisca quindi un utile mezzo di conoscenza. ….

…. Credo che il principio gerarchico, come ormai riconosciuto da tutti, sia ampiamente recessivo nei rapporti interorganici persino nel campo del diritto am ministrativo quindi quando si parla di intesa intendo che per far funzionare questi organismi tutto debba essere affi dato al consenso e non al rapporto gerarchico>

Così si esprimeva Giovanni Falcone il 24 febbraio 1992 in occasione dell'audizione consiliare proprio per l'incarico di Procuratore Nazionale.

Continua...

08 novembre 2017

La nuova circolare sulle procure: quale riconoscimento per l’autonomia e l’indipendenza del singolo sostituto?

Unicost Sicilia 16_11_2017

Ne discutono:

- Carmelo CELENTANO - Procura Generale presso la Corte di Cassazione; 

- Luigi SPINA - Pubblico Ministero presso il Tribunale di Castrovillari;

- Agata SANTONOCITO -   Pubblico Ministero presso il Tribunale di Catania.

coordina:  Concetta GRILLO - Tribunale di Caltagirone.

E' stato invitato Francesco CANANZI  membro del Consiglio Superiore della Magistratura.

Continua...

07 novembre 2017

Proposta di circolare sulle procure

Riteniamo che l'organizzazione degli Uffici di Procura rappresenti un tema di assoluta attualità che coinvolge non solo coloro che svolgono funzioni requirenti ma l'intera magistratura, costituendo l'indipendenza del P.M. presupposto indispensabile dell'indipendenza del Giudice.

L'argomento è da tempo oggetto di ampio dibattito, nell'ambito del quale Unità per la Costituzione ha già preso chiara posizione all'esito del Congresso Nazionale di Orvieto.

La recente proposta di circolare varata dalla Settima Commissione del C.S.M., molto opportunamente resa pubblica anche prima della discussione in seno all'assemblea plenaria, impone una riflessione comune, condivisa all'interno della Segreteria Nazionale ed elaborata con la fattiva collaborazione di Roberto Ceroni ed Alessandra Cerreti, su quelli che appaiono essere i temi nevralgici oggetto di attenzione da parte dell'organo di autogoverno.

Il Progetto Organizzativo

E' indubbio che la legge n. 106/2006, ponendo in capo al Procuratore della Repubblica la titolarità dell'azione penale, ha inevitabilmente segnato un cambio di passo nel nostro Ordinamento Giuridico, contribuendo a determinare una oggettiva verticalizzazione degli Uffici di Procura.

La compatibilità del nuovo assetto strutturale delle Procure con i principi costituzionali di

Continua...

01 novembre 2017

Delibera sulla banca dati di merito

Cari Colleghi,

alleghiamo a seguire il testo della delibera approvata in data odierna dal Plenum in ordine alle <Linee guida volte alla individuazione delle modalità di ricostituzione di una banca dati della giurisprudenza di merito>

In occasione di molte delibere consiliari afferenti l'organizzazione, il Consiglio ha sollecitato l'applicazione del principio di coordinamento fra gli uffici, in ambito distrettuale ed anche su base nazionale.

Il ripristino di una banca dati di merito, consultabile tramite Italgiure Web, è servente rispetto al principio di coordinamento, consente una condivisione della giurisprudenza innovativa di merito  su base  nazionale, realizzando uno scambio diffuso di conoscenza fra i magistrati del merito e della legittimità, con direzione biunivoca.
La Banca Dati non avrà una portata massiva, bensì selettiva, in ordine alle sole decisioni che riguardino questioni mai esaminate dalla Corte di cassazione, ovvero facciano applicazione di disposizioni di nuova introduzione e di principi innovativi conseguenti a pronunce della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale.

Continua...

31 ottobre 2017

Giustizia: tribunale Catania menzione speciale Strasburgo

Consiglio d'Europa, progetto Migrantes tra migliori pratic.

(ANSA) - STRASBURGO, 27 OTT - Il tribunale di Catania ha ottenuto la menzione speciale del premio 'Bilancia di Cristallo' del Consiglio d'Europa per il progetto 'Migrantes' il cui obiettivo è il miglioramento della gestione e la riduzione dei tempi delle procedure relative ai ricorsi dei migranti che si sono visti rifiutare la protezione internazionale dalle Commissioni Territoriali.

La 'Bilancia di Cristallo' è un premio indetto nel 2005 dal Consiglio d'Europa per premiare le migliori pratiche del sistema giustizia nei 47 paesi membri.

Quest'anno il tribunale di Catania concorreva per aggiudicarsi il premio con altri 36 progetti presentati da 18 paesi e 2 istituzioni internazionali, ed è stato scelto con altri 3 come finalista. Tutti i progetti scelti, oltre a quello italiano, uno norvegese a cui è andato il premio 'Bilancia di Cristallo, e altri due dall'Azerbaijan e dalla Bulgaria, che come quello italiano hanno avuto la 'menzione speciale' devono avere una serie di caratteristiche.

Continua...

30 ottobre 2017

Circolare sugli uffici requirenti

Con l'approvazione in Settima Commissione della circolare sull'organizzazione degli uffici requirenti si conclude il duro e serrato lavoro svolto dal relativo gruppo iniziato oltre tre anni fa.

Non è superfluo dirlo: siamo soddisfatti.

Si raggiunge, infatti,  senza dubbio un risultato  per nulla scontato e davvero significativo, soprattutto in vista della necessità di politica giudiziaria di conservare il pubblico ministero nell'ambito della cultura della giurisdizione e delle garanzie per i cittadini.

La circolare riafferma, anzi, sviluppa il principio, già contenuto nelle risoluzioni del 2007 e del 2009,  che l'organizzazione delle procure non è estranea alla dinamica del governo autonomo, fissando modalità e procedimenti e richiedendo ai consigli giudiziari di pronunciarsi in ordine ai programmi organizzativi.

Nel rispetto della legislazione primaria,  introdotta nel 2006, offre una interpretazione costituzionalmente orientata dell'ordinamento giudiziario capace di coniugare le responsabilità del dirigente con il ruolo

Continua...

30 ottobre 2017

Note sul ricollocamento dei magistrati

Note sul ricollocamento dei magistrati, alla luce della proposta di legge intitolata "Disposizioni in materia di candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati in occasione di elezioni politiche e amministrative nonché di assunzione di incarichi di governo nazionale e negli enti territoriali. Modifiche alla disciplina in materia di astensione e ricusazione dei giudici" (Atti parlamentari, Camera dei deputati n. 2188,testo approvato il 30 marzo 2017 e trasmesso dal Presidente della Camera dei deputati alla Presidenza del Senato il 4 aprile 2017).

Partecipazione attiva alla vita politica

Non può non condividersi il rigoroso limite, segnato dalla proposta di legge, di demarcazione tra le funzioni giurisdizionali e l'attività di rappresentanza politica o di governo.

Fermo il diritto anche dei magistrati di partecipare alla vita pubblica per il progresso dello Stato, secondo l'art. 51 della Costituzione ("tutti i cittadini dell'uno o dell'altro sesso

Continua...

24 ottobre 2017

Nomina componenti Commissione Statuto

All'esito della riunione del Comitato di Coordinamento  Nazionale tenutasi a Siena il 21/10, in attuazione di quanto deliberato nell'ultima Assemblea Generale, sono stati indicati, quali componenti della Commissione Statuto, i colleghi:

Michele Ancona - Presidente sezione Corte d'Appello Bari

Stefano Brusati - Presidente sezione lavoro Corte d'Appello Bologna

Francesco Cacucci  -  Giudice Tribunale Brindisi

Pina Casella - Sostituto Procura Generale Corte di Cassazione

Milena Falaschi - Consigliere della Corte di Cassazione

Liborio Fazzi  - Giudice Tribunale Palmi

Bianca Ferramosca - Giudice Tribunale Roma

Gianni Fiorilli - Consigliere della Corte d'Appello Campobasso

Continua...

23 ottobre 2017