News

Tavola rotonda in materia di intercettazioni

Milano 9 marzo 2018

Introduce:

Gianluigi Morlini (Giudice Tribunale Reggio Emilia)

Ne discutono:

Alessandra Cerreti (Sostituto Procuratore Milano)

Giuseppe Guastella (Giornalista de "Il Corriere della Sera")

Gianluca Varraso (Professore Ordinario Università Cattolica Milano e Avvocato del Foro di Milano)

Continua...

13 febbraio 2018

Convegno Percorsi - Innovazione e Giustizia

Percorsi Innovazione e Giustizia

In occasione dell'inaugurazione dell'ufficio per le relazioni con il pubblico del Palazzo di Giustizia di Catania, i dirigenti degli uffici giudiziari del distretto della Corte di appello di Catania e i rappresentanti delle professioni del territorio si confrontano sui "percorsi" di innovazione

Continua...

10 febbraio 2018

Relazione Roberto Carrelli Palombi

1. Rinnovo dei vertici della Suprema Corte.

Buon anno a tutti. È la prima volta che ci vediamo in questo 2018 denso di appuntamenti importanti per la vita della del Paese, delle Istituzioni e della Magistratura in particolare e, nel nostro piccolo, anche del nostro gruppo.

In primo luogo ed a nome di tutti i colleghi che si riconoscono in Unità per la Costituzione sento il dovere di fare un fortissimo e sentito augurio di buon lavoro all'amico Riccardo Fuzio, che, meritatamente, ha, di  recente, assunto la più alta carica della Magistratura requirente. In linea più generale deve evidenziarsi come  il C.S.M. sia riuscito, nei tempi programmati ed in una situazione di grandissima difficoltà politica, a rinnovare i vertici della Corte di Cassazione e della Procura Generale con la nomina dei colleghi Giovanni Mammone e Riccardo Fuzio.

Al di là dell'indiscussa autorevolezza e professionalità dei nominati è stata fatta una scelta che, giustamente, ha privilegiato percorsi professionali maturati, in prevalenza

Continua...

07 febbraio 2018

Magistratura e politica - Articolo di Liana Milella su Repubblica del 28/01/2018

L'articolo pubblicato sulla prima pagina di Repubblica suggerisce brevi considerazioni sui rapporti tra politica e magistratura. Viene,in particolare rilevato che " i giudici non sono più il fiore all'occhiello della politica ,soprattutto del P.D.,   che rinuncia alle toghe in lista; volano in basso nei sondaggi sul gradimento della gente; non hanno più il peso di prima nel valutare le leggi (vedi le riforme delle intercettazioni e della prescrizione); su di loro incombe la responsabilità e, nel sentire comune, la colpa per i processi troppo lenti; non sono più liberi di parlare per la minaccia concreta di una azione disciplinare (vedi il caso Woodcok); i vertici della cassazione e dei singoli uffici giudiziari impegnati nella inaugurazione dell'anno giudiziario invitano i colleghi al massimo riserbo abbandonando l'uso dei social; non sono più neppure liberi di candidarsi e poi di tornare al proprio lavoro cosa pur garantita dalla costituzione, perché ormai nel comune sentire per i magistrati le porte girevoli non sono più garanzia di imparzialità; più che un conflitto tra giudici e politici chiuso consensualmente sembra una sconfitta dei primi arresi ai secondi, si sono lasciati alle spalle il resistere, resistere, resistere del p.g. Borrelli e rischiano di presentarsi nudi e privi di alleati all'appuntamento del nuovo governo con possibile separazione delle carriere.  

Continua...

02 febbraio 2018

Questionario sulle modalità di preparazione al concorso in magistratura

Con nota del 25/1/2018, a firma del segretario generale del C.S.M., viene trasmessa ai Presidenti di Corte Appello ed ai Procuratori Generali una richiesta della sesta commissione di interpellare i magistrati nominati con d.m. 6/12/2007 e successivi sulle modalità di preparazione al concorso in magistratura. Alla nota era altresì allegato un format finalizzato ad una raccolta in modo uniforme della richiesta informazioni.  
Successivamente alla diffusione della suddetta nota, in data 26/1/2018, viene diramato, da parte del gruppo di coordinamento di Autonomia ed Indipendenza, un comunicato con il quale viene chiesto quali finalità vengano perseguite dal C.S.M. con la citata iniziativa e quali modalità vengano previste per la conservazione dei dati raccolti. 
Si apprende, quindi, con un comunicato a firma di tre consiglieri della sesta commissione diramato nella serata di ieri, che la richiesta di predisporre un questionario informativo sulle modalità di preparazione al concorso in magistratura era stata avanzata dal solo consigliere Morgigni e che nessuna delibera era stata adottata in proposito dalla sesta commissione. 
Unità per la Costituzione, esprimendo, in ogni caso, il proprio dissenso rispetto ad iniziative comunque assunte volte ad acquisire dati extra curricolari ed attinenti alla sfera privata del magistrato, chiede che venga fatta immediata chiarezza in ordine alla dichiarata insussistenza di qualsiasi decisione da parte della sesta commissione

Continua...

27 gennaio 2018

Incontro con i candidati per le elezioni del CSM

Martedì 20 febbraio 2018, ore 15.30
Palazzo di Giustizia di Brescia - Via Lattanzio Gambara n. 40 - Aula n. 67
(Corte di Assise)

La Segreteria bresciana di Unità per la Costituzione organizza un incontro per discutere su alcuni tra i "temi nevralgici" oggetto di attenzione da parte dell'organo di autogoverno: le valutazioni di professionalità, la dirigenza, il disciplinare, le condizioni di lavoro e la nuova circolare sulle procure. Interverranno i colleghi:

Carmelo Celentano (Sostituto Procuratore Generale presso la Procura Generale della Corte di Cassazione)

Gianluigi Morlini (Giudice del Tribunale di Reggio Emilia)

Luigi Spina (Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari)

Al termine dell'incontro seguirà un aperitivo rinforzato presso il locale AREADOCKS in Via Gerolamo Sangervasio 12.

Continua...

24 gennaio 2018

Elezioni CSM 2018

All'esito di un percorso durato oltre un anno, Unità per la Costituzione ha individuato nei colleghi nel seguito indicati i candidati alle elezioni per il rinnovo della componente togata del C.S.M. ai quali, ai sensi dell'art. 8 dello Statuto, assicurerà  il proprio sostegno:

Collegio legittimità: 

  • dott. Carmelo Celentano - Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione.

Collegio pubblico ministero:

  • dott. Luigi Spina - Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari.

Collegio giudici di merito:

  • dott. Michele Ciambellini - Giudice del Tribunale di Napoli
  • dott.ssa Concetta Grillo - Presidente di sezione del Tribunale di Caltagirone
  • dott. Marco Mancinetti - Giudice del Tribunale di Roma
  • dott. Gianluigi Morlini - Giudice del Tribunale di Reggio Emilia

Continua...

22 gennaio 2018

A proposito di Napoli, non mi arrendo.

A proposito di Napoli, non mi arrendo.
 
Non mi arrendo. All'idea che non abbiamo più nulla da fare, come cittadini napoletani. E' quello che provo a comunicare ai ragazzi quando li incontro nelle scuole, a rifuggire la rassegnazione: vale la pena essere fuori dal branco, non essere omologati al peggio, pensare con la propria testa, sapersi immedesimare nell'altro e nella sua debolezza per prenderne le parti, se del caso. Senza snobismo, capaci di stare con chi è più ricco e chi è più povero, con chi è più colto e chi lo è meno, con chi è del centro, della Napoli cosiddetta "bene",  e chi è della Napoli  delle periferie, che sono fuori e dentro la città,  come pure nel vuoto di senso di tanti ragazzi, figli della borghesia cittadina. 
 
Non mi arrendo. 
Napoli non è tutto un fallimento. Abbiamo vinto la camorra in alcuni quartieri, operando passo dopo passo, negozio dopo negozio, strada dopo strada,  grazie anche alla dignità riacquisita da tanti cittadini, alla fiducia che le istituzioni hanno saputo riconquistare, convincendo il cuore dei commercianti sottoposti al racket, delle donne e degli uomini, dei ragazzi e delle ragazze,  che era venuto il momento di cambiare, di liberarsi da un giogo, di riconquistare la libertà.

Continua...

17 gennaio 2018

Apertura pratica per copertura posti vacanti di magistrato di sorveglianza

Cari colleghi,

La scorsa settimana abbiamo chiesto al Comitato di Presidenza l'apertura di una pratica per far sì che la Terza Commissione, competente per regolamento, provveda con urgenza alla copertura di tutti i posti vacanti di magistrato di sorveglianza e per l'assegnazione della presente pratica alla ulteriore Commissione che si ritenga competente.

Quest'iniziativa è l'espressione dell'attenzione del gruppo consiliare di Unicost per le tematiche legate all'esecuzione della pena, come dimostra il fatto che già dall'aprile 2016 abbiamo chiesto l'apertura di una pratica volta all'attuazione della Commissione Mista sui problemi della Magistratura di Sorveglianza. Su nostro impulso, quindi, la  Nona Commissione ha ritenuto di "riattivare quelle sinergie" che in passato avevano favorito una riflessione comune sui problemi della magistratura di sorveglianza, "coinvolgendo nella ricerca delle soluzioni alle problematiche connesse alla funzionalità degli uffici, alla esecuzione della pena e alla tutela dei diritti dei detenuti e

Continua...

17 gennaio 2018