News

Congresso Nazionale ANM Siena

Carissimi

spero che molti di voi riescano a partecipare al congresso nazionale della nostra associazione che si terrà a Siena nel prossimo fine settimana.

È per me un grandissimo onore avere, insieme al procuratore Filippo Vitello, contribuito ad organizzare questo evento di grande importanza per la vita della nostra associazione e per l'esercizio di quella che siamo abituati a conoscere come la democrazia associativa.

La città è splendida e sia pure in un clima reso difficile da campagne di stampa contro l'operato della magistratura locale, aspetta con ansia questo evento nel consolidato spirito di ospitalità che l'ha contraddistinta nei secoli.

Fin dal giorno successivo alla presa di possesso qui ho immaginato l'evento che sta per cominciare, ho condiviso l'idea con Filippo ed poi con tutti i colleghi in servizio a Siena attraverso la sottosezione dell'Anm.


Continua...

14 ottobre 2017

Progetto Migrantes finalista al premio Bilancia di Cristallo 2017

Il Tribunale di Catania il 27 ottobre parteciperà alla premiazione per l'assegnazione del premio CEPEJ 'Bilancia di Cristallo' 2017 del Consiglio d'Europa a Edimburgo giorno 27 ottobre. Il premio CEPEJ 'Bilancia di Cristallo' segnala le migliori pratiche innovative ed efficienti in materia di organizzazione giudiziaria.  

Alla cerimonia di premiazione a Edimburgo interverranno il Presidente del Tribunale di Catania, dott. Francesco Mannino e il coordinatore del progetto Migrantes, dott. Mariano Sciacca, presidente di sezione del Tribunale di Catania.

Il Tribunale etneo è stato selezionato tra 37 Uffici Giudiziari europei candidati grazie al progetto Migrantes  il cui obiettivo è il miglioramento della gestione e la riduzione i tempi di trattazione delle procedure relative al riesame di richieste di protezione internazionale.

Continua...

04 ottobre 2017

Saluto

Consentitemi delle brevi riflessioni su ciò che incessantemente e costantemente, per tutta la mia vita, professionale e privata, ho amato, cercato, coltivato e perseguito intensamente, con intima passione e senza cedimenti: la GIUSTIZIA, ossia la strada maestra, non l'unica, ma la più luminosa e fertile, per la percezione, il conseguimento e la difesa del "bene comune", senza cui non può parlarsi di solidarietà, di diritti, di democrazia.

Molti, anzi troppi, per accattivarsi il favore ed il consenso del giudizio popolare al fine di acquisire per sé il potere, camuffano l'interesse privato per bene comune ("bonum publicum" lo definivano i romani), simulando di operare per la realizzazione di esso. E Sallustio stigmatizza tale indecente costume con la famosa invettiva: << bonum publicum simulantes pro sua quisque potentia certabant>>.

Bene comune che la nostra Costituzione indica all'art. 98, allorchè dispone che << i pubblici impiegati sono al servizio esclusivo della Nazione>>.


Continua...

29 settembre 2017

Solidarietà ai colleghi

Esprimiamo forte preoccupazione per il gravissimo episodio occorso oggi al Tribunale di Perugia: dopo i fatti di Milano ancora un'aggressione ai danni di operatori della giustizia culminata nel ferimento di due magistrati e di un impiegato amministrativo, impegnati nell'esercizio delle loro funzioni.

Già da tempo l'A.N.M. aveva denunciato l'insufficienza delle misure di sicurezza adottate nei Tribunali per garantire la sicurezza degli operatori. Nonostante l'impegno dei Procuratori Generali, ai quali compete la vigilanza sui palazzi di giustizia, appare evidente che, ad oggi, i provvedimenti adottati non appaiono sufficienti ad evitare falle nel sistema di sicurezza dei luoghi e delle persone.

Nell'esprimere vicinanza e solidarietà alle persone rimaste ferite in seguito a quanto oggi accaduto presso il Tribunale di Perugia, veniamo nuovamente a richiedere l'immediata adozione di tutte quelle misure necessarie ad assicurare la sicurezza dei magistrati e di quelli che si trovano ad operare ed a transitare nei luoghi della Giustizia.

Continua...

25 settembre 2017

Apertura pratica alert per conoscere le sentenze di appello e cassazione

In data 20-21 luglio 2017, presso il Consiglio Superiore della Magistratura, si è tenuto un seminario organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura, sul tema delle "Linee guida in materia di esame delle impugnazioni e tecniche di redazione dei provvedimenti".

La proficua occasione di studio, originata dalla recente delibera consiliare del 5 luglio 2017, ha indubbiamente offerto numerosi spunti di riflessioni in ordine al sempre più difficile connubio tra tempi e qualità della giurisdizione: la sede dell'impugnazione, in tutti i settori della giurisdizione, diviene l'ambito ove siffatta problematica emerge con maggior evidenza.

Nel corso del seminario, discorrendo degli esiti delle impugnazioni,  è ritornata al centro dell'attenzione l'innegabile necessità, avvertita da magistrati appartenenti a tutti i distretti e propria di ogni settore della giurisdizione, di conoscere la sorte dei propri provvedimenti nei successivi gradi o fasi del giudizio.

Continua...

23 settembre 2017

Scopertura degli uffici del distretto di Catania e sedi MOT

Con la proposta esitata ieri  dalla III commissione del CSM si avvia alla rapida definizione la procedura di tramutamento che ha avuto inizio con la pubblicazione del  "bollettone"  relativo ai posti  requirenti e giudicanti di primo grado pubblicato il 6 luglio scorso , che, come già evidente già al momento della scadenza dei termini per la presentazione delle domande avrà rilevanti e drammatiche conseguenze sull'assetto degli uffici giudiziari del distretto determinando anche in considerazione  dei già deliberati trasferimenti in secondo grado, un sostanziale svuotamento di risorse nei Tribunali di Siracusa e Caltagirone, con vacanze complessive di gran lunga superiori al 30%.
A ciò aggiungasi che privi di aspiranti sono rimasti i posti , pur inseriti nel detto bando, di giudice e sostituto procuratore del Tribunale di Siracusa e di giudice del Tribunale di Ragusa, nonché di un giudice della sezione lavoro del Tribunale di Catania.

Riteniamo assolutamente indispensabile che tutti i posti vacanti nei Tribunali del distretto, vengano inseriti nell'elenco delle sedi da assegnare ai MOT ormai prossimi alla scelta della sede in modo da garantire che non si determini una pericolosa ed irreparabile soluzione di continuità nella gestione della giustizia nei nostri Tribunali.

Continua...

19 settembre 2017

Esito dell’assemblea del 14.9.2017

Il Gruppo Salernitano di Unità per la Costituzione, all'esito dell'assemblea del 14.9.2017;  
- preso atto delle determinazioni della Terza Commissione del CSM che ha proposto al Plenum il trasferimento di ben nove colleghi dal Tribunale di Nocera Inferiore ad altre sedi giudiziarie;
- rilevato che detti trasferimenti determineranno, nell'immediato, inevitabili gravissimi scoperture in un Tribunale, come quello di Nocera Inferiore, che, per bacino di utenza, estensione territoriale e densità criminale, rappresenta un fondamentale baluardo nell'amministrazione della giustizia civile e penale del distretto;
- considerata la necessità di rendere edotto l'organo di autogoverno di tale contingente situazione, auspicando in breve tempo delle soluzioni che consentano al Tribunale di Nocera Inferiore di continuare a svolgere il proprio insostituibile ruolo nel distretto di Salerno;

CHIEDE

all'Associazione Nazionale Magistrati di  Salerno previa convocazione di assemblea da tenersi a Nocera Inferiore, di rappresentare al consiglio superiore della magistratura di valutare con urgenza la possibilità di:

Continua...

18 settembre 2017

Cordoglio per la scomparsa dell'Avv. Andrea Spataro

Commossi, siamo vicini ad Armando in questo momento di grande dolore per la perdita dell'amato figlio.

Il Presidente ed il il segretario generale di Unita' per la Costituzione

                                                                Silvana Sica e Roberto Carrelli Palombi 

Continua...

11 settembre 2017

Focus sulla scelta prima sede MOT

In previsione  della imminente scelta delle sedi giudiziarie dei colleghi Mot nominati con il D.M. 3.2.2017 abbiamo pensato di realizzare per loro un
 
" FOCUS  sulla scelta della prima sede:
formazione della graduatoria, valore dei titoli, punteggi  aggiuntivi,
criteri di individuazione delle sedi
modalità concrete di svolgimento della prescelta"

che si terrà
Venerdì 15 settembre 2017, ore 17.30
Saletta ANM, primo piano,
Palazzo di Giustizia di Milano
Saranno presenti:
Maria Vittoria Caprara (Magistrato addetto alla Segreteria C.S.M.) che  illustrerà gli aspetti generali e la disciplina normativa delle tematiche sopra indicate e  Andrea Zanoncelli(sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Pavia) e  Elisabetta Santini(giudice penale presso il Tribunale di Lodi) che daranno informazioni e suggerimenti concreti su come organizzarsi in previsione della scelta della sede.

Continua...

08 settembre 2017

Sulla nomina del Procuratore della Repubblica di Napoli

Il dirigente di un ufficio giudiziario, soprattutto di primaria importanza come quello della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, l'ufficio requirente più grande del Paese, deve, non solo essere, ma anche apparire all'esterno imparziale; deve avere eccezionali capacità organizzative e, tra l'altro, deve essere dotato di un'ineccepibile professionalità; essa deve, preferibilmente, conseguirsi negli uffici giudiziari, nel confronto costante con gli utenti del servizio giustizia, con i colleghi e con tutti gli operatori del diritto, che, insieme, contribuiscono alla formazione della comune cultura della giurisdizione.

 

Ed in particolare per gli uffici requirenti, l'avere sperimentato le capacità direttive sul campo, lavorando, quotidianamente, a rischio della vita, per l'affermazione della legalità in territori notoriamente ardui, dove la criminalità è infiltrata nei gangli della società  assume un particolare valore; valore che non può essere considerato equipollente all'avere esercitato, sia pur a livelli apicali, funzioni di diretta collaborazione con il Ministro Guardasigilli. Cio' a maggior ragione allorquando l'esercizio dell'attività giudiziaria requirente, svolta da uno dei candidati posti in comparazione sia di gran lunga più risalente per anzianità di servizio.

Continua...

31 luglio 2017