News

Report lavori CSM 08/02/2019

Cari amici, nel Plenum di questa settimana abbiamo esaminato la solita enorme quantità di pratiche.  

Tra queste, merita certamente un cenno la delibera di costituzione del gruppo di lavoro che deve ausiliare la Quarta Commissione nella delicata tematica dell'elaborazione degli standard di rendimento, previsti dal D.Lgs. n. 160/2006. Il gruppo di lavoro a nostro avviso riveste una fondamentale importanza, posto che gli standard servono per misurare la laboriosità dei magistrati ai fini della valutazione di professionalità, ed ai magistrati che lo compongono va formulato un ringraziamento per la disponibilità dimostrata ed un augurio di buon lavoro per la complessa attività da svolgere.

E' poi stato rinnovato l'incarico ad un gruppo di lavoro di cinque colleghi, in ausilio alla Settima Commissione,  per l'individuazione delle modalità di ricostituzione di una banca dati della giurisprudenza di merito.

Abbiamo anche approvato la graduatoria del concorso per l'ingresso in magistratura indetto con DM 19/10/2016, concorso per 360 posti ma che ha visto solo 339 vincitori: i giovani colleghi inizieranno a breve il tirocinio, ma poiché la durata del tirocinio stesso torna ad essere quella ordinaria di diciotto mesi, avendo cessato gli effetti la norma speciale che aveva per due concorsi ridotto il termine a dodici mesi, i nuovi MOT assumeranno concretamente le funzioni dopo l'estate del 2020, ciò che rende oggettivamente complessa la gestione della mobilità nel prossimo anno e mezzo. 

Continua...

08 febbraio 2019

Costituzione Sezione Unicost Triveneto

A seguito di assemblea tenutasi a Venezia a cui hanno partecipato colleghi di tre Distretti ( Veneto, Trentino -Alto Adige, Friuli Venezia Giulia), è stata costituita la segreteria interdistrettuale di UNICOST nelle persone di: Eugenia Italia (Coordinatrice della Segreteria Interdistrettuale nonché per il Veneto), Fabio Doro (per il Veneto), Igor Secco ( per Trentino Alto Adige), Monica Pacilio e Arturo Picciotto ( per il Friuli Venezia Giulia).

Desidero evidenziare l'importanza di un evento storico: nel Triveneto Unicost non aveva rappresentanti in Consiglio Giudiziario né referenti distrettuali né referenti circondariali da anni, a causa di un massivo dirottamento dell'elettorato verso altre correnti.

La nuova costituzione, addirittura nella forma di una segreteria interdistrettuale, significa un ritrovato, unitario, e rinnovato spirito di far rivivere nei singoli distretti interessati e nel complesso nel territorio del Triveneto i valori di Unicost.


Continua...

07 febbraio 2019

Pratica a tutela

Apprendiamo dalle cronache del Consiglio Superiore della Magistratura della richiesta presentata al Comitato di Presidenza dai compenti togati, con la sola eccezione di quelli di MI, relativa alla apertura di una pratica a tutela  per la ormai nota vicenda legata alla nave Diciotti, in relazione alla quale è stata notificata al Ministro dell'Interno la richiesta di autorizzazione a procedere alla giunta del Senato della Repubblica.

Gli accadimenti originati dalla decisione giurisdizionale, prima l'intervento diretto del Ministro dell'Interno nei confronti dei magistrati del Collegio giudicante e, da qualche giorno, la violenta campagna denigratoria apparsa su organi di stampa e testate on line che - lungi dal legittimo diritto di critica dei provvedimenti giudiziari è troppo spesso divenuta in mera occasione di dileggio e scherno contro singoli appartenenti all'ordine giudiziario -, non possono lasciare dubbi in ordine alla astratta sussistenza delle condizioni che legittimano l'organo di autogoverno della Magistratura ad avviare il procedimento speciale della pratica a tutela, al fine di verificare se i comportamenti oggetto di segnalazione siano stati in concreto lesivi del prestigio e dell'indipendente esercizio della giurisdizione, e come tali idonei a determinare un turbamento per il regolare esercizio della funzione giudiziaria, oltreché ad arrecare vulnus alla sua credibilità fra i consociati.

Sulla gravità dei fatti che tale iniziativa ha determinato, già oggetto di intervento nelle settimane scorse da parte degli organi di vertice dell'Associazione Nazionale Magistrati,

Continua...

07 febbraio 2019

Tavola rotonda AMBIENTE, MAGISTRATURA e SOCIETA’

 

roccasaso

L'assunzione da parte di Unità per la Costituzione, fin dalla sua genesi, dei valori costituzionali quale costante riferimento della sua azione e la crescente centralità dell'ambiente nel contesto di tali valori, sono alla base dell'idea di proporre una riflessione sul ruolo della Magistratura nella effettività della sua tutela, in una prospettiva di dialogo  e di confronto con gli altri soggetti coinvolti (istituzioni, imprese, associazioni ambientaliste, rappresentanti dei territori), nella consapevolezza che solo un'assunzione condivisa di responsabilità potrà consentire una risposta adeguata ed efficace.

Continua...

04 febbraio 2019

Il fuori ruolo di Giuseppe Marra

Apprendiamo dalle cronache del Consiglio Superiore della Magistratura del parere favorevole espresso al collocamento fuori ruolo del collega Giuseppe Marra, candidato alle ultime elezioni del CSM per il gruppo di Autonomia ed Indipendenza, che è stato chiamato ad un incarico di collaborazione con il Ministro della Giustizia come Direttore Generale degli affari giuridici e legali del dipartimento degli affari di giustizia.

Nessun dubbio sulla legittimità della richiesta avanzata dal collega Marra, né tantomeno sulla valutazione di legittimità e di merito che ha condotto alla decisione del Consiglio, peraltro assunta con voto favorevole espresso anche dai componenti di Unicost.

Ciò nonostante sorprende che tutto ciò accada a distanza di pochi mesi dalla campagna elettorale per le elezioni al CSM, in cui proprio il gruppo di Autonomia ed Indipendenza di cui Marra è  stato candidato ha fortemente  criticato le esperienze "fuori ruolo", facendone un cavallo di battaglia, un argomento decisivo per sollecitare la fiducia dei colleghi chiamati al voto, idoneo a marcare una presunta diversità rispetto alle altre componenti.

Continua...

24 gennaio 2019

La tutela della genitorialità

Approfondimento small

Il presente contributo riporta una sintetica ricostruzione della disciplina applicabile ai magistrati in caso di interdizione dal lavoro per gestazione e congedi di maternità e, successivamente, una disamina della circolare del CSM sulla formazione delle tabelle di organizzazione per il triennio 2017/2019.

La fonte primaria delle assenze per maternità riguardante i magistrati è costituita dall'art. 276 comma 3 dell'ordinamento giudiziario (R.D. 30 gennaio 1941 n. 12), secondo il quale "Ai magistrati dell'ordine giudiziario sono applicabili le disposizioni generali relative agli impiegati civili dello Stato, solo in quanto non sono contrarie al presente ordinamento e ai relativi regolamenti", e dall'art. 41 del D.P.R. 3/1957 (Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato).

Continua...

23 gennaio 2019

Moduli di utilizzazione della Magistratura Onoraria

Approfondimento small

 

DECRETO LEGISLATIVO 116/2017

Il d.lgs. n. 116/2017 introduce uno statuto unico della magistratura onoraria, giudicante e requirente, applicabile ai giudici di pace, ai giudici onorari di tribunale e ai vice procuratori onorari- inserendo i primi due nell'ufficio del giudice di pace-, delinea la nuova struttura dell'Ufficio del Processo e amplia notevolmente le competenze civili dei giudici onorari, completando la riforma già avviata e dettando una disciplina  transitoria per i giudici onorari già in servizio.

Mantengono invece uno statuto specifico i giudici ausiliari di Corte di appello.

OBIETTIVI DELL'UPP

Continua...

23 gennaio 2019

Licenziamento e contratto a termine, due storie parallele

Approfondimento small

Recenti interventi del legislatore e della Corte Costituzionale hanno mescolato le carte in materia di contratto a tempo determinato e di licenziamento con esiti sui quali la riflessione è, ancora, aperta.

Può quindi essere interessante riflettere sulla normativa che nel corso degli anni ha disciplinato tali istituti secondo intenzioni e spinte volta per volta diversi.

Ed invero, la regolamentazione del contratto di lavoro a tempo determinato così come 

Continua...

23 gennaio 2019

Unicost su elezione Raffaele Sabato

L'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa ha eletto Raffaele Sabato quale giudice della Corte europea dei diritti dell'uomo. Gli altri due candidati italiani erano Antonio Balsamo e la professoressa Ida Caracciolo.

Unità per la Costituzione vuole manifestare il proprio compiacimento per il fatto che i due giudici inseriti nella terna sottoposta al vaglio elettorale siano stati individuati in due straordinari magistrati che da lungo tempo si riconoscono nei principi e nei valori fatti propri da Unicost.

Si tratta di colleghi il cui spessore umano e professionale e le cui conoscenze del diritto sovranazionale sono talmente elevate da costituire,a livello internazionale, un vanto per tutta la magistratura italiana.

Grazie alle sue eccezionali competenze, linguistiche e giuridiche, ed al suo innato equilibrio, Raffaele Sabato fornirà nei prossimi nove anni un prezioso contributo alla delicata attività della Corte EDU, la cui giurisprudenza diventa sempre più più rilevante per i giudici nazionali e per la tutela delle situazioni giuridiche soggettive di tutti noi.

Continua...

23 gennaio 2019