News

Milano 26 settembre, incontro su referendum

Milano 26 settembre 2016

Ieri, con l'evento organizzato dagli amici della segreteria Unicost di Milano in collaborazione con il Consiglio dell'Ordine, si è' aperto quel ciclo di incontri dibattito sulla riforma della Costituzione pensati dalla Segreteria nazionale per incentivare una partecipazione informata all'imminente scelta referendaria.

L'iniziativa ha riscosso grande successo ed apprezzamento fra gli operatori del diritto, magistrati ed avvocati che hanno ascoltato per oltre due ore un intenso dibattito di natura, per lo più, tecnico giuridica fra autorevoli sostenitori delle opposte posizioni come il prof. Bassanini, il prof. Flick ed il prof. Zagrebelski.

Continua...

27 settembre 2016

Ringraziamenti ai colleghi di Bari e Lecce

Ringrazio i colleghi di Bari e di Lecce  per l'interessantissimo convegno che si è tenuto venerdì e sabato nella splendida cornice ambientale di Polignano a Mare.

L'occasione ed in particolare la formula adottata, ormai alla seconda edizione, ha consentito un approfondimento serio e partecipato su tutti i temi inerenti alla Giustizia  all'ordine del giorno nel dibattito in corso nel Paese. In particolare, come giustamente evidenziato da Riccardo Fuzio, abbiamo creato la prima occasione di dialogo e confronto sulle importantissime tematiche affrontate dalle Commissioni ministeriali "Vietti" e "Scotti" alla luce delle risoluzioni recentemente approvate dal C.S.M.

A breve gli organizzatori faranno in modo di pubblicare sul nostro sito www.unicost.eu tutte le relazioni e gli interventi programmati.

Continua...

19 settembre 2016

Relazione introduttiva del Segretario Generale

Mi piace ripeterlo spesso e voglio esordire anche in questa importante occasione, per la quale ringrazio i gruppi di Unità per la Costituzione di Bari e di Lecce ed in particolare quei colleghi che si sono impegnati per l'organizzazione di questo evento, che Unicost, dopo il congresso di Orvieto, si è proposta alla Magistratura come un luogo di incontro sempre aperto al confronto con tutti; un perenne laboratorio ove si riflette sul modo di intendere la funzione giudiziaria ed il rapporto di essa con gli altri poteri dello Stato, uno spazio di aggregazione di idee, provenienti anche da matrici culturali diverse, destinate a trovare una sintesi nella dirigenza politica, una palestra all'interno della quale esercitare la cultura dell'autogoverno e del potere diffuso.
Con questi connotati abbiamo costruito la nostra proposta elettorale, riuscendo a trovare un consenso quasi inaspettato in un periodo caratterizzato dalla caduta delle idealità

Continua...

18 settembre 2016

Dibattito su referendum costituzionale

Milano 26 settembre 2016

Il distretto di Milano di Unità per la Costituzione, in collaborazione con CEST,  ha organizzato un dibattito sul referendum costituzionale per il giorno 26 settembre 2016, alle ore 15,00 presso il Palazzo di Giustizia di Milano, Aula Magna Galli e Alessandrini.

Continua...

16 settembre 2016

Protocollo d'intesa tra Ministero della Giustizia e ANM

Unità per la Costituzione esprime sentito apprezzamento per la recente iniziativa assunta dalla Giunta Unitaria dell'A.N.M. di trovare nuove forme di collaborazione con il Ministero della Giustizia, in relazione alle competenze ad esso spettanti circa lo status giuridico ed economico dei magistrati, iniziativa esitata nella sottoscrizione di un protocollo d'intesa avente ad oggetto la collaborazione fra l'A.N.M. e la Direzione Generale dei Magistrati.

Ringrazia il sig. Ministro della Giustizia ed i Magistrati in servizio presso il Ministero per la disponibilità e la sensibilità dimostrata verso l'A.N.M., che ha, tra i suoi compiti istituzionali, proprio quello di fornire a livello nazionale un'attività di assistenza e di tutela n relazione a tutte le questioni che concernono lo stato giuridico ed economico del personale di Magistratura.

Continua...

09 settembre 2016

Convocazione Comitato di Coordinamento Unicost

Mi appresto, stante la perdurante mancata nomina del Presidente del nostro gruppo, a convocare per il giorno sabato 8 ottobre la prossima riunione del Comitato di Coordinamento; come da molti auspicato una giornata da dedicare integralmente al nostro gruppo ed ai progetti futuri, liberi da altre incombenze associative.
 
Il Comitato direttivo Centrale A.N.M. dovrebbe, invece, riunirsi, secondo quanto già deliberato, in seduta straordinaria, in data  1 ottobre ed in quella sede verranno affrontati gli argomenti che il Presidente dell'A.N.M. porrà all'ordine del giorno. Di conseguenza solo per i componenti per C.D.C. e, naturalmente per chi vorrà essere presente, ci vedremo anche il giorno precedente per concordare la nostra linea in occasione di un importante evento dell'A.N.M. 

Continua...

07 settembre 2016

Proroga pensionandi

Unita' per la Costituzione si riconosce pienamente nel comunicato emesso in data odierna dalla Giunta Esecutiva Centrale dell'A.N.M. in ordine al preannunciato intervento dell'Esecutivo sulla proroga del trattenimento in servizio di magistrati che avrebbero dovuto essere collocati a riposo il 31/12/2016.

E' vero fu un grave errore, forse da noi tutti non adeguatamente contrastato, non prevedere, una volta scelto da parte del Legislatore di riportare l'eta'pensionabile da 75 a 70 anni, un graduale scaglionamento dei collocamenti a riposo"legislativamente anticipati", con messa a regime del nuovo limite massimo in un congruo periodo di tempo rapportato al numero di anni eliminati. Fu consentita allora, nel silenzio quasi generale e prescindendosi dalle pur legittime aspettative di carriera dei magistrati, l'eliminazione "per legge"della gran parte della classe dirigente della Magistratura,

Continua...

30 agosto 2016

Considerazioni dopo la vicenda della collega di Ragusa

La nota vicenda degli attacchi alla giovane collega di Ragusa per non aver disposto il fermo di un indagato per un'ipotesi di reato per cui lo stesso, peraltro, non era previsto, mi induce a svolgere alcuni brevi riflessioni.

Non deve interessarci sapere se la collega abbia avvertito o meno l'"impopolarità" della delicata decisione che stava assumendo: questa era giusta perché solo perché conforme alla legge. E' però lecito immaginare che, da giovane magistrato, abbia sentito bruciare sulla propria pelle molto più fortemente dei colleghi più anziani la rabbia per attacchi paradossalmente provenienti anche e soprattutto da esponenti di quella classe politica che ha confezionato le leggi che il magistrato ha l'obbligo di applicare.

Al di là del caso concreto, una cosa a mio avviso è certa: tra noi giovani magistrati rischia di diffondersi, e non per colpa nostra,

Continua...

26 agosto 2016

Riforme e autoriforma: luci e ombre sulla giustizia

 

polignano_small

Nel solco del dibattito culturale che vede da sempre impegnato il nostro gruppo associativo, Unicost Puglia ha organizzato il II Convegno Interdistrettuale che si è tenuto in Polignano a Mare il 16-17 settembre 2016, in una tra le tante splendide cornici che la nostra Regione ci offre. Molti gli argomenti di estremo interesse che avremmo voluto affrontare ma, mantenendo fede all'impegno assunto lo scorso anno, abbiamo ritenuto di proseguire il percorso di formazione e l'approfondimento dei temi relativi alle riforme dell'ordinamento e dell'organizzazione giudiziaria in quanto inevitabilmente destinati ad incidere profondamente sull'auto governo e sulla vita professionale del singolo magistrato. 

Continua...

23 agosto 2016

Intervento di Tommasina Cotroneo

All'ANM ed al Csm il distretto di Reggio Calabria chiede costante e centrale attenzione affinchè l'una possa nell'esercizio delle proprie prerogative e l'altro nell'esercizio dei propri poteri anche intervenire nelle sedi istituzionali  competenti al fine di esaltare, tutelare e garantire la eccezionale e compiuta azione giurisdizionale esercitata dai magistrati di questa difficile e complessa terra, fatta di storia di 'ndrangheta, della peggiore delle mafie. Questo è il distretto che combatte la 'ndrangheta indagata e affrontata in termini proporzionali alla sua capacità di essere anti-Stato senza sfidarlo apertamente, di infiltrarsi nei suoi gangli vitali (economia, finanza, tessuto sociale, istituzioni, enti locali e pubblica amministrazione, professioni liberali), non di rado protetta da uno strisciante consenso sociale, potenziata dalle aree grigie sempre più insidiose.

Gli atti d'indagine hanno offerto conferma dei solidi rapporti tra la 'ndrangheta e la politica, non solo ai livelli comunale, provinciale e regionale, della capacità della 'ndrangheta di reclutare sodali e/o fiancheggiatori tra le professioni liberali e, più in generale, nella zona "grigia".

Continua...

18 luglio 2016