News

Confronto con i candidati al Consiglio Superiore della Magistratura

Giovedì 19 aprile, alle ore 15.30 presso l'Aula Magna della Corte di Appello, i candidati al C.S.M. per il gruppo di Unità per la Costituzione si presenteranno ai magistrati del distretto di Messina, illustrando il programma e le linee di azione con riferimento ai temi più importanti sui quali il  nuovo Consiglio Superiore sarà chiamato ad operare.

Saluti:

Michele Galluccio (Presidente della Corte di Appello)                       

Vincenzo Barbaro (Procuratore Generale - Corte di Appello)

Fabio Pagana (Componente Giunta Sezionale ANM)

Intervengono:

Cochita Grillo (Presidente di sez. - Tribunale di Caltagirone) su:

"La centralità della giurisdizione tra rischio di burocratizzazione e deriva produttiva"
Introduce: Mauro Mirenna (Giudice - Tribunale di Messina)

Continua...

12 aprile 2018

Il fenomeno del "caporalato"; dalla legge 1369/60 alla legge 199/2016

Con il termine "CAPORALATO" si definisce il fenomeno dell'illecita intermediazione di manodopera, in base al quale l'intermediario ("caporale") fornisce al datore di lavoro- committente prestazioni di lavoro, ossia lavoratori da impiegare nell'impresa.

In questo modo l'appaltatore o il procacciatore di manodopera agivano come intermediari tra il committente (cioè il reale datore di lavoro) ed i prestatori d'opera, senza che tra questi ultimi soggetti intercorresse alcun rapporto di formale subordinazione; attraverso questo meccanismo il datore di lavoro, da un lato aggirava il sistema del collocamento di manodopera - che originariamente era di esclusiva competenza pubblica - dall'altro otteneva prestazioni di lavoro senza l'obbligo di osservanza dei minimi salariali e senza sostenere gli oneri assicurativi e previdenziali nei confronti dei prestatori d'opera.

Una prima tutela specifica della materia fu introdotta dalla  L. 23.10.1960, n. 1369  ("Divieto di intermediazione ed interposizione nelle prestazioni di lavoro e nuova disciplina dell'impiego di manodopera negli appalti e nei servizi"), che stabiliva il divieto assoluto di interposizione nelle prestazioni di lavoro in violazione del monopolio pubblico sul mercato del lavoro.

Continua...

10 aprile 2018

Prospettive dell'autogoverno

Il gruppo salernitano di Unità per la costituzione incontra i candidati alla prossima consiliatura del CSM martedì 24 aprile 2018 alle ore 16,30 all'aula Parrilli del Palazzo di Giustizia di Salerno per un confronto sulle prospettive del nostro organo di autogoverno.

Interverranno all'assemblea:

Dr. Massimo Forciniti - Consigliere del CSM
Dr. Francesco Minisci - Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati

Con i candidati:

Dr. Luigi Spina - Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari
Dr. Marco Mancinetti - Giudice del Tribunale di Roma
Dr. Carmelo Celentano - Sostituto Procuratore Generale presso la Suprema Corte di Cassazione

Introduce:

Dr. Pietro Indinnimeo - Segretario Distrettuale Unicost di Salerno

La serata si concluderà poi con una cena presso il Kursaal club sito in via Allende a Salerno dalle ore 20,30

Continua...

10 aprile 2018

La imminente riforma dell’ordinamento penitenziario: un ulteriore passo verso l’attuazione dei principi costituzionali nei confronti dei cittadini condannati. Spunti critici.

Approfondimento

Dopo più di quarant'anni dall'ultima riforma organica in materia di diritto penitenziario- e dopo qualche sporadico quanto frammentario intervento legislativo susseguitosi negli ultimi anni- il Legislatore ha finalmente affrontato una rivisitazione globale della normativa penitenziaria, da realizzare attraverso lo strumento dei decreti delegati- su legge delega n. 103/2017- che, al momento della stesura di questo articolo, sono stati approvati dalle Commissioni Parlamentari ed attendono l'ultimo vaglio da parte delle Camere della nuova Legislatura.

Una commissione di eminenti studiosi ha affiancato gli organi politici per lunghi mesi, nella stesura delle nuove norme che sono ispirate ad una costante attenzione alla dignità e ai diritti individuali della persone detenute, all'ampliamento della possibilità di accedere alle misure alternative alla detenzione, all'abbattimento di numerose preclusioni oggi esistenti, con conseguente riespansione della discrezionalità della magistratura di primo grado e rinnovato approccio individualizzante al trattamento penitenziario.

Qui di seguito si affronteranno alcuni capisaldi della ormai imminente  riforma dell'ordinamento penitenziario, tentando di suggerire  qualche spunto critico di riflessione.

Continua...

06 aprile 2018

Il CSM di domani: i possibili protagonisti a confronto

Potenza 5 aprile 2018

Il giorno 5 aprile 2018, alle ore 16.30, presso il tribunale di Potenza, la sezione distrettuale per la Basilicata di unicost ha organizzato il convegno dal titolo "Il CSM di domani: i possibili protagonisti a confronto".

Continua...

30 marzo 2018

I magistrati andranno in pensione?

Brescia 8 maggio 2018

La Segreteria bresciana di Unità per la Costituzione organizza un incontro con i funzionari dell'INPS per discutere di assistenza, previdenza e welfare dei magistrati. Sarà presente come moderatore dei lavori Gianluigi Morlini, giudice del Tribunale di Reggio Emilia e candidato di Unità per Costituzione al CSM. Martedì 8 Maggio 2018, ore 15.15 Palazzo di Giustizia di Brescia - Via Lattanzio Gambara n. 40 - Aula Polifunzionale

• 15.15 Saluti del Segretario distrettuale UPC e del Direttore della sede INPS di Brescia

• 15.30 Presentazione dell'iniziativa - GIANLUIGI MORLINI

 

Continua...

26 marzo 2018

Discorso di insediamento di Francesco Minisci

Premessa

Ringrazio tutti voi per la fiducia che avete inteso dimostrarmi scegliendomi a rappresentare l'Associazione Nazionale Magistrati e tutti i magistrati che ne fanno parte.

È per me motivo di orgoglio e di grande onore rappresentarvi e rappresentare tutti i colleghi.

Ma, proprio per questo, sento il peso della responsabilità di questo impegno.

L'attuale situazione politica e il ruolo dell'Associazione Nazionale Magistrati

L'anno che inizia oggi si presenta particolarmente articolato e complesso, come è evidente, e ciò per diversi motivi.

In primo luogo perché ci troviamo in  presenza di un assetto politico del tutto nuovo e in fase di evoluzione.

L'ANM ben presto si troverà di fronte un nuovo interlocutore istituzionale con cui affrontare i complessi nodi del sistema giudiziario.

Dei contenuti se ne parlerà nel corso dei mesi e, fin da subito, evidenzieremo quelle che, secondo noi, sono le priorità indifferibili sulle quali non si può perdere ulteriore tempo.

Continua...

24 marzo 2018

Nuova Giunta Esecutiva Centrale ANM

Ringrazio Antonio Sangermano, Tommasina Cotroneo e Rossana Giannaccari che hanno fatto parte della Giunta Esecutiva Centrale dell'A.N.M.  presieduta da Eugenio Albamonte, dimostrando in ogni occasione, con autentico spirito di servizio, competenza e professionalità. In loro ci siamo potuti riconoscere per l'impronta che, con fermezza ed equilibrio, hanno saputo dare all'azione associativa nell'anno appena trascorso.

Auguro buon lavoro a Francesco Minisci, Antonio Saraco, Alessia Sinatra e Rossella Marro che da oggi assumono il gravoso impegno di rappresentare la Magistratura nella stagione politica che sta iniziando.

Esprimo l'orgoglio di rappresentare un grande gruppo che, nella fedeltà ai valori della terzietà costituzionale e nella difesa dell'autonomia ed indipendenza della Magistratura, riesce ad offrire all'associazionismo giudiziario il proprio contributo di donne ed uomini, tutti fortemente impegnati e motivati, al di là di ogni appartenenza, nell'esclusivo interesse delle Istituzioni.

Continua...

24 marzo 2018

Rocco Chinnici: Il giudice e l'uomo

 

Caltanissetta 26 03 2018

Il 26 marzo p.v. avrà luogo, presso il Palazzo di Giustizia di Caltanissetta, il convegno "Rocco Chinnici: Il giudice e l'uomo" organizzato dalla segreteria distrettuale di Caltanissetta.

Continua...

22 marzo 2018

Coordinamento delle Procure

La Giunta Esecutiva Centrale ha opportunamente  posto all'ordine del giorno del prossimo Comitato Direttivo Centrale, che si terra il 24 marzo 2018, l'iniziativa di "dare voce ai 140 Procuratori della Repubblica" al fine  di porre in essere un coordinamento permanente fra gli stessi  per  "elaborare proposte unitarie su tematiche giudiziarie nonché interloquire in maniera sinergica con le Istituzioni".
In vista del dibattito che si terra in quella sede, Unita per la Costituzione esprime il massimo apprezzamento per tutte quelle iniziative che nascono quotidianamente all'interno della magistratura per opera di magistrati, preparati ed impegnati nello svolgimento delle loro funzioni, con lo scopo di migliorare il servizio giustizia offerto alla collettività. In questo ambito l'iniziativa in argomento si pone in linea con tanti altri coordinamenti già esistenti all'interno della magistratura, quali luoghi di confronto ed arricchimento professionale fra magistrati che condividono la stessa esperienza lavorativa ed insieme provano a trovare dei rimedi alle difficoltà che quotidianamente si pongono nell'esercizio delle funzioni.  Appunto, alcuni capi di uffici requirenti, legittimamente,  propongono agli altri di trovare un luogo fisico e virtuale nell'ambito del quale confrontarsi e provare ad ipotizzare soluzioni comuni per la migliore gestione dei rispettivi uffici, nel "comune interesse della giustizia".

Continua...

19 marzo 2018