News

Resoconto notiziario CSM

Commissione per la organizzazione degli uffici

La Settima Commissione ha acquisito il parere dell'Ufficio Studi sull'importante e delicato tema relativo al controverso coinvolgimento del sistema giudiziario nel nuovo Sistema Pubblico di Connettività, di cui all'art. 74 del Codice Amministrazione Digitale.  Unicost segue con particolare interesse il dibattito che si andrà ora sviluppando sull'argomento, nella convinzione che il CSM debba essere protagonista attivo dei percorsi di rinnovamento nella governance, ago della bilancia tra interessi e dinamiche spesso in tensione. I successivi lavori saranno dunque seguiti con massima attenzione, anche attraverso un'interlocuzione istituzionale fattiva col Ministero della Giustizia, al fine di garantire un profondo ammodernamento della struttura d'interoperabilità relativa alla settore giudiziario, ma contemporaneamente ricercando soluzioni calibrate, che assicurino comunque la protezione della specialità della giurisdizione, nei termini soprattutto del rispetto della riservatezza e della segretezza degli atti e delle attività.

 Commissione per le relazioni internazionali

Nel corso della settimana la  commissione  ha inviato un proprio delegato, quale rappresentante della Rete dei Consigli di Giustizia di Europa,  a partecipare ai lavori dell'Unidroit relativi alla individuazione delle migliori pratiche di  cooperazione europea nella  materia di procedura civile. Anche in sede di rapporti di cooperazione internazionale il gruppo di UNICOST intende esplorare tutte le strade per consentire un recupero di efficienza del sistema, attraverso il confronto con le migliori pratiche adottate in altri ordinamenti. I risultati del gruppo di lavoro internazionale , che proseguirà la sua opera con ulteriori incontri, saranno sinteticamente resi noti ai colleghi con il presente notiziario.

Commissione per l'ordinamento giudiziario

Nel corso della settimana si è , sulla scorta di un quesito specifico, avviato l'approfondimento del  delicato  tema del rapporto tra l'attività giudiziaria (ed i suoi risultati)  ed il diritto di informazione. Il gruppo consiliare di UNICOST ritiene che sussista un diritto dei cittadini ad essere informati sulle vicende giudiziarie di maggiore interesse per la collettività e che possa, in prospettiva, utilmente profilarsi un meccanismo in grado di rendere pubbliche le sentenze o, in sintesi, il loro contenuto e percorso argomentativo. Tanto con particolare riguardo ai  procedimenti penali nei quali è preminente   l'interesse dei cittadini al controllo democratico della  attività giudiziaria ed è necessaria la costruzione di un rapporto di fiducia tra la collettività e l'ordine giudiziario, attuabile con l'assicurazione della piena trasparenza , conoscibilità e comprensibilità  delle decisioni giudiziarie.

Commissione per i rapporti con la Scuola della Magistratura

La Commissione ha dato seguito alla dichiarata intenzione di effettuare un approfondimento sul  tema dei  rapporti con la Scuola della magistratura. Sono stati individuati  specifici settori di  interesse (in sintesi,  formazione MOT, formazione permanente, formazione dei dirigenti, metodologie formative, formazione della magistratura onoraria  e cooperazione nel settore internazionale) ed in relazione ad essi sono stati istituiti alcuni gruppi di lavoro costituiti da consiglieri e magistrati segretari e dell'ufficio studi. Nel corso della settimana si è , quindi, avviata la fase di approfondimento dei temi involgenti i  rapporti con la Scuola, in relazione agli ambiti di interesse sopra indicati, in vista di un prossimo confronto con i rappresentanti della medesima istituzione.