News

Unità per la Costituzione sull’aumento dell’organico della Magistratura

Come è noto con la legge di bilancio è stato deliberato l'aumento della pianta organica del personale di Magistratura di 600 unità, di cui 520 destinate negli uffici di primo e di secondo grado, e 80 destinate alle funzioni di legittimità. 

È una occasione importante per determinare una distribuzione dei nuovi organici della Magistratura che tenga effettivamente conto della domanda di giustizia nel nostro Paese, facendosi carico delle differenziazioni e delle peculiarità dei territori, in modo da garantire una implementazione proporzionata ed adeguata alle reali esigenze dei distretti e dei circondari.

E' compito, quindi, degli organi preposti farsi carico di tali valutazioni che saranno esiziali per l'amministrazione della Giustizia in futuro nel nostro paese, e deve essere compito, invece, della magistratura associata, quello di continuare a vigilare sull'intero percorso di distribuzione delle nuove unità sul territorio nazionale, anche mantenendo contatti costanti con i distretti, per contribuire ad un efficace assorbimento del deliberato ed ineluttabile aumento degli organici della magistratura togata, affinché essa possa svolgere appieno l'inderogabile compito che la Costituzione le assegna per fornire risposta alla sempre più pressante e complessa domanda di giustizia.

La segreteria nazionale di Unità per la Costituzione 

Alessio Coccioli
Lorenzo Gestri 
Piero Indinnimeo 
Enrico Pavone 
Michele Ruvolo