Statuto

Articolo 1

Costituzione e scopi

 1. E' costituita la corrente "Unità per la Costituzione" alla quale possono aderire i soci dell'Associazione Nazionale Magistrati che, riconoscendosi nel documento programmatico approvato dall'Assemblea Costituente del gruppo, intendono operare per una politica unitaria dell'Associazione, secondo le linee fondamentali fissate dalla Carta Costituzionale, nel rispetto del pluralismo ideologico, della partecipazione democratica di base, della tutela delle minoranze e del non collateralismo politico, inteso come rifiuto di rapporti preferenziali con qualsiasi partito o movimento politico.

2. La corrente si impegna a promuovere tra i magistrati, con l'ausilio del Centro Studi, l'aggiornamento professionale, mediante pubblicazioni e incontri di studio, in ambito nazionale e locale. A tale scopo la Segreteria Nazionale e i comitati sezionali formulano annualmente un programma di attività da svolgere, nei rispettivi ambiti, con l'individuazione dei problemi ai quali deve essere data precedenza.

3.  In particolare, la corrente, con il contributo di tutti gli associati, si impegna a favorire la piena partecipazione delle donne magistrato all'attività culturale e politica del Gruppo e ad affrontare le specifiche problematiche dei magistrati giovani.

3bis.  Assicura,inoltre,la presenza di associati di entrambi i generi negli organismi collegiali di corrente e ai fini degli artt. 7,10, 11 e 12.