Statuto

Articolo 16

Divieti

1.   Non possono far parte della corrente coloro che hanno cariche o incarichi permanenti od organici in partiti o formazioni partitiche.

2.  Gli aderenti candidati alle elezioni politiche o amministrative decadono di diritto dalle cariche che ricoprono nella corrente né possono riscoprirne in futuro. Essi non possono essere candidati al Consig1io Superiore della Magistratura, al Comitato Direttivo Centrale dell'Associazione Nazionale Magistrati, né essere indicati quali segretari o componenti dell'ufficio studi del Consiglio Superiore della Magistratura.

3.  Costituisce causa di incompatibilità con l'appartenenza alla corrente l'appartenenza ad associazioni riservate. E' considerata riservata ogni associazione: -

-   che non consenta la conoscibilità dell'elenco dei propri soci;
-   che non abbia una sede pubblica;
-   che non consenta la conoscibilità del proprio statuto e delle relative fonti di finanziamento.